Progetto ECDL - Patente Europea del Computer

Logo ECDL

Il progetto in sintesi   Cos'è l'ECDL   Crediti formativi   Come si ottiene   Gli esami   Norme per ottenere l'ECDL   Il valore dell'ECDL   Protocollo d'intesa   Riferimenti ufficiali   Syllabus    Tariffenew  Informazioni

calendario dei corsi e degli esami a.s. 2007/2008 periodo febbraio-maggio 2008 new

Il progetto in sintesi

Questo progetto si rivolge a tutti gli studenti dell'Istituto, a partire dalle classi seconde, e si propone di diffondere il sistema di certificazione ECDL o, quantomeno, di diffondere le conoscenze informatiche al livello minimo riconosciuto internazionalmente, ossia quelle indicate nel Syllabus dell'ECDL.
Il progetto, tra le altre cose, prevede:

  • l'analisi del Syllabus, con lo scopo di suddividere i temi dei sette esami negli anni di corso e in base all'indirizzo di studio;
  • la preparazione di moduli, suddivisi per tipologia di esame, che accolgano i contenuti indicati nel Syllabus e che si adattino ai programmi della disciplina nell'anno individuato nel punto precedente;
  • la realizzazione del materiale di supporto per i vari moduli;
  • il supporto, ove richiesto, ai docenti e alle classi che aderiscono a questa iniziativa (limitatamente al tempo a disposizione);

Si tenga presente che nella maggior parte dei casi non verranno sottratte ulteriori ore di lezione, in quanto molti di questi argomenti vengono di fatto già affrontati; inoltre i contenuti specifici saranno comunque concordati con i docenti delle discipline coinvolte e funzionali alle stesse.
Il progetto mira principalmente al raggiungimento della preparazione informatica richiesta dall'ECDL (si tratta in realtà di un livello minimo); la partecipazione agli esami invece sarà facoltativa in quanto a pagamento secondo le tariffe decise dalla scuola e/o indicate dagli enti di certificazione: per l'Italia l'AICA (Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico).

Cos'è l'ECDL

Sai usare il computer?
Saper usare il computer è ormai un requisito indispensabile per lavorare, si tratti di chi è alla ricerca della prima occupazione o di chi ha il problema di ricollocarsi sul mercato del lavoro. Vale però anche per chi un lavoro ce l'ha, ma desidera migliorare la propria posizione.
Ma che cosa significa realmente saper usare il computer?
Molti hanno una certa conoscenza di questo strumento, ma è loro difficile definire a quale livello. Ritengono di poterlo usare in modo adeguato, ma in effetti non possono provarlo.
Serve quindi uno standard di riferimento che possa essere riconosciuto subito, in modo certo, dovunque.

Sì, ho la patente!
In sostanza, occorre per il computer qualcosa che equivalga alla patente di guida per l'automobile. Se chiediamo a qualcuno se sa guidare, un semplice "Sì, ho la patente" costituisce una risposta precisa ed esauriente. Significa infatti saper fare tutto ciò che, in qualsiasi Paese, è richiesto per superare il relativo esame.
Questa analogia è resa oggi possibile dall'avvento della European Computer Driving Licence (ECDL), ossia, alla lettera, "Patente europea di guida del computer".
Si tratta di un certificato, riconosciuto a livello internazionale, attestante che chi lo possiede ha l'insieme minimo delle abilità necessarie per poter lavorare col personal computer - in modo autonomo o in rete - nell'ambito di un'azienda, un ente pubblico, uno studio professionale ecc.
In altre parole, questa "patente" definisce senza ambiguità la capacità di una persona di usare il computer, così come quella di guida per quanto riguarda l'uso dell'automobile.
L'ECDL è stata istituita di recente, ma, proprio per le ragioni dette, si sta diffondendo rapidamente in molti Paesi europei.

Crediti formativi

In base a un protocollo di intesa con l'AICA, il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca ha adottato ECDL come standard per la certificazione delle competenze informatiche nella scuola. Di conseguenza la patente europea del computer è accettata senza problemi come credito formativo negli esami di stato per il diploma di maturità. Il punteggio attribuito non può essere stabilito a priori, in quanto dipende dai criteri stabiliti dal consiglio di classe e dal curriculum scolastico dello studente.
Inoltre molte università riconoscono il diploma ECDL come credito formativo.

Come si ottiene

Il candidato deve acquistare da un qualsiasi Centro accreditato (Test Center o Test Point) una tessera (Skills Card) su cui verranno via via registrati gli esami superati.
Gli esami sono in totale sette, di cui uno teorico mentre gli altri sono costituiti da test pratici. Il livello dei test è volutamente semplice, ma sufficiente per accertare se il candidato sa usare il computer nelle applicazioni standard di uso quotidiano.
Esiste anche una versione ridotta chiamata ECDL Start che si ottiene con il superamento di solo quattro esami tra i sette disponibili per l'ECDL classica.

Gli esami

Più precisamente, sono previsti i seguenti moduli:

  1. Concetti teorici di base (Basic concepts)
  2. Uso del computer e gestione dei file (Files management)
  3. Elaborazione testi (Word processing)
  4. Foglio elettronico (Spreadsheet)
  5. Basi di dati (Databases)
  6. Strumenti di presentazione (Presentation)
  7. Reti informatiche (Information networks)

Ogni esame può essere sostenuto presso un qualsiasi Centro accreditato in Italia o all'estero. Il candidato non è, cioè, obbligato a sostenere tutti gli esami presso la stessa sede e inoltre può scaglionarli nel tempo (la tessera ha una validità di tre anni).
Quando ha superato tutti gli esami (4 o 7), egli riceve la patente (diploma) da parte dell'ente nazionale autorizzato ad emetterla (in Italia, l'AICA).

Norme per ottenere la Patente Europea del Computer

1. Skills Card

Per sostenere gli esami ECDL è necessaria la Skills Card, una tessera individuale che riporta i dati anagrafici del titolare e un numero di serie registrato dall'AICA, ente nazionale di certificazione del programma ECDL 
Sulla Skills Card vengono via via registrati gli esami superati dal candidato. Ogni esame deve recare il timbro della sede presso cui si è svolto, la data e la firma del responsabile del Centro. 
La Skills Card può essere acquistata presso un qualsiasi Centro accreditato (la nostra scuola applica tariffe agevolate ai propri utenti) 
La Skills Card ha validità di tre anni dalla data del rilascio. Successivamente deve essere riacquistata e l'eventuale convalida degli esami già sostenuti va effettuata caso per caso.
Il diploma ECDL non ha scadenza

2. Norme per gli esami 

La Skills Card dà al suo possessore il diritto di sostenere esami presso un qualsiasi Centro accreditato, anche diverso da quello presso il quale la Skills Card è stata acquistata. Il candidato può esercitare questo diritto anche senza avere seguito i corsi proposti dal Centro.
Per ogni esame il candidato deve pagare una somma al Centro accreditato presso il quale l'esame è sostenuto (la nostra scuola applica tariffe agevolate ai propri utenti).
I test da superare sono definiti a livello internazionale e sono identici in tutti i Paesi dell'Unione Europea. Le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per superare i test sono definite nel Syllabus.

3. Il diploma ECDL

Quando il candidato ha superato tutti gli esami previsti, acquisisce il diritto di ottenere il diploma ECDL, che viene rilasciato direttamente dall'AICA.

Il valore dell'ECDL

Il valore della Patente ECDL deriva, in primo luogo, dall'autorevolezza della ECDL Foundation (in italiano) e degli Enti professionali di riferimento: il CEPIS e le Associazioni nazionali di informatica dei vari Paesi.

La Patente ECDL è un progetto sostenuto finanziariamente dall' Unione Europea, tramite il progetto ESPRIT e il progetto LEONARDO.
La Patente ECDL trova un ampio riconoscimento in ambito internazionale.

Grazie all'attività di promozione svolta dall'AICA, riconoscimento analogo la Patente ECDL sta ricevendo anche in Italia, specialmente nel mondo del lavoro.
Infatti, molte aziende private e diversi enti pubblici già ora attribuiscono alla Patente ECDL uno specifico punteggio in occasione della compilazione delle graduatorie degli aspiranti a un impiego presso di loro.

Protocollo d'intesa col Ministero della Pubblica Istruzione

Il giorno 16 Dicembre 1999 è stato firmato un protocollo di intesa tra il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca e l'AICA che riguarda, in particolare, l'ECDL.
Più precisamente, le due Parti si impegnano ad attuare una collaborazione con le seguenti finalità:

  • Diffondere la certificazione delle competenze informatiche secondo lo standard internazionale ECDL, di cui l'AICA è responsabile per l'Italia. Il Ministero si impegna a svolgere opera di diffusione dell'iniziativa e a favorire la partecipazione degli studenti anche con l'impegno di proprie risorse.
  • Definire un Syllabus delle competenze informatiche per rispondere alla esigenza di inserirle nei nuovi curricoli scolastici o in altre iniziative di formazione condotte dal Ministero.
  • Organizzare la partecipazione dell'Italia alle Olimpiadi Internazionali dell'Informatica, una competizione culturale di ampio rilievo indetta dall'UNESCO (quest'ultimo punto esula dal progetto ECDL ma è comunque proposto nel nostro Istituto).

Riferimenti ufficiali

Tariffe certificazione ECDL new

Da settembre 2007 applichiamo le seguenti tariffe a tutti, sia interni che esterni:

Skills Card € 50,00
Ogni esame € 13,00

Le nuove tariffe consigliate da AICA per l'ECDL sono di € 63,00 per la Skills Card e di € 21,00 per ogni esame.
Esistono specifiche convenzioni per i docenti, per il personale ATA e la Polizia di Stato a cui questo istituto ha aderito.

Informazioni

Referente del progetto e Responsabile ECDL per l'Istituto
prof. Lorenzo Chiesa

per maggiori informazioni:ecdl@majorana.org

 

Inviare a webmaster@majorana.org un messaggio di posta elettronica contenente domande, commenti o suggerimenti su questo sito web. Questa pagina è stata aggiornata il: 26/01/2008